SupportHost Blog

Come eseguire un backup di WordPress usando UpdraftPlus

marzo 27, 2018, Scritto da 0 commenti
Questo articolo fa parte di una serie chiamata "Guida WordPress"

Se hai un sito WordPress avrai sentito parlare spesso di backup. Anche prima di installare nuovi aggiornamenti il sistema stesso ti consiglia di farne uno. Ma cosa è esattamente un backup e perché conviene farlo?

Fare un backup con WordPress

Fare un backup significa duplicare uno o più file su un supporto diverso da quello principale, nel nostro caso equivale a copiare i dati del sito sul nostro Pc o su uno spazio come Dropbox o Google Drive. Possiamo definire il backup come una copia di riserva.

WordPress è la piattaforma più utilizzata per realizzare siti web, grazie ai suoi plugin permette infatti di estendere le funzioni del sito e di trasformare un piccolo blog in un portale ricco di applicazioni. Proprio per la sua diffusione, con una frequenza costante, gli sviluppatori rilasciano degli aggiornamenti, che risolvono eventuali problemi di compatibilità e che oltre ad arricchire le funzioni aumentano la sicurezza del sito. Aggiornare WordPress e i plugin infatti è una delle prime indicazioni per evitare gli attacchi hacker.

Prima di modifiche importanti e prima di aggiornare un plugin, un tema, o la stessa versione di WordPress è fortemente consigliato fare un backup dell’intero sito. Il motivo è molto semplice: nel caso qualcosa vada storto durante l’aggiornamento, non correrai il rischio di vederti impossibilitato ad accedere o addirittura di non vedere più il sito. Se riscontri dei problemi infatti, ti basterà ricaricare il backup.

Fare un backup manualmente con FileZilla

Il backup manuale richiede ovviamente più tempo e precisione nella copia. Per navigare tra le cartelle del sito, puoi accedere al server Ftp tramite FileZilla e, dopo aver inserito l’indirizzo, il nome utente e la password, scaricare tutto il materiale sul Pc. Controlla con attenzione che tutti i file sono stati copiati e che non sia rimasto qualcosa nei “trasferimenti non riusciti”. Anche per il database devi accedere ad esso, tramite il tuo provider ed esportarne una versione.

Fare un backup di WordPress con UpdraftPlus

Il backup automatico è senza dubbio il modo più sicuro e veloce per fare una copia di riserva del proprio sito. Esistono plugin che si configurano in pochi clic, ma oggi voglio parlarti di un’applicazione gratuita e molto valida: UpdraftPlus.

Si tratta di un plugin che conta più un milione di installazioni ed è molto popolare poiché consente di programmare dei backup automatici sul proprio Google Drive o account Dropbox.

Il primo passo è quello di installare il plugin nel sito WordPress, quindi dal menù degli strumenti clicca su Plugin > Aggiungi nuovo e, nella casella di ricerca scrivi “UpdraftPlus”. Lo vedrai comparire tra i primi risultati, è di colore arancio e l’autore è David Anderson. Clicca installa e poi attiva.

Come eseguire un backup di WordPress usando UpdraftPlus

Per configurare il plugin spostati con il mouse su Impostazioni e clicca quindi su UpdraftPlus Backups. Come prima impostazione dovrai scegliere quando e dove archiviare i dati salvati. Clicca quindi su Settaggi e seleziona nelle prime due caselle, la modalità di salvataggio. Ti consiglio di scegliere la modalità automatica e di stabilire adeguatamente la frequenza. A questo punto nell’elenco di icone che trovi poco sotto, scegli dove salvare i vari backup. Puoi selezionare una cartella Ftp, Dropbox, Amazon S3, Google Drive, Microsoft OneDrive e tanti altri. Analizza quale è il migliore per le tue esigenze, selezionalo e salva.

Collegare UpdraftPlus con Dropbox

Se hai selezionato Dropbox, vedrai comparire una sezione con tutte le istruzioni per collegare il tuo account. Clicca su Autenticarsi con Dropbox e, quando si apre la finestra, clicca su Allow per confermare e consentire il collegamento dello strumento. Se hai fatto tutto correttamente, WordPress ti mostrerà una notifica di conferma, che ti verrà inviata anche via mail.

Eseguire il backup con UpdraftPlus

Ora che abbiamo completato il collegamento, prova a fare un backup manuale, cliccando sulla tab Stato attuale e successivamente su Esegui Backup. Nel popup che si apre troverai tre caselle che dovrai spuntate:

  • Include the database in the backup, il backup includerà anche una copia del database;
  • Include any files in the backup (…), il backup conterrà una copia di tutti i file presenti;
  • Send this backup to remote storage, per archiviare il backup su Dropbox (o nello strumento selezionato).

Come eseguire un backup di WordPress usando UpdraftPlus backup manuale

A questo punto non ti resta che cliccare Esegui backup per avviare la copia. Ricorda di attendere il completamento dell’operazione, senza toccare altro e senza chiudere la pagina o il browser.

Per i backup automatici non c’è bisogno di fare questa operazione manuale o di tenere aperto il sito durante il procedimento.

Dove trovare i Backup

Sia che hai scelto di fare un Backup manuale sia che hai impostato la modalità automatica, i Backup vengono salvati nella posizione che hai impostato su Settaggi. Se hai seguito questo articolo, dovresti trovare una copia dei dati all’interno del tuo account Dropbox. Ma puoi consultare una copia anche da WordPress, nella pagina di UpdraftPlus cliccando sulla tab Backup Esistenti, trovi l’ultima copia salvata. Puoi decidere di scaricarla completamente sul tuo Pc oppure cliccare sui comandi Database, Plugins, Temi, per salvare solo una parte del tuo backup.

Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.