Come impostare e gestire i redirect con WordPress

10 Agosto 2018 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Un redirect è una procedura che invia l'utente di una pagina, in modo automatico, ad un'altra. Più semplicemente se nel tuo blog hai cambiato i permalink, o hai spostato un'intera categoria, gli articoli indicizzati sui motori di ricerca, se cliccati, restituiranno un errore 404 pagina non trovata. In linea generale ogni volta che cambi l'url devi impostare il redirect verso la nuova pagina per permettere sia a Google che agli utenti di trovare la nuova pagina con facilità.

Con i redirect, conosciuti anche come "301", è possibile impostare una serie di parametri per aggiornare automaticamente l'indirizzo degli articoli e veicolare tutto il traffico ai nuovi URL. Esiste anche un altro tipo di redirect, il "redirect 302". Mentre il redirect 301 è un redirect permanente il redirect 301 indica a Google che si tratta di un redirect temporaneo. Google non registrerà il nuovo url delle pagine come definitivo in quando sa che dopo aver effettuato le necessarie modifiche non dovremo più reindirizzare al nuovo url.

Differenza redirect manuale o automatico

Il redirect manuale è una procedura che deve essere fatta con molta attenzione, per evitare di impostare regole sbagliate che contribuiranno a far scendere di posizione le vostre pagine sui motori di ricerca. Per creare un redirect manuale è sufficiente accedere al file htaccess. Un redirect automatico invece è completamente gestito da un plugin, basta infatti selezionare la vecchia pagina e inserire la URL della nuova. Si possono fare redirect automatici singoli oppure, nel caso si cambi nome del sito web, creare regole automatica per un determinato gruppo di URL.

Come creare un redirect manuale su WordPress

Per creare un redirect manuale è necessario accedere al file htaccess sul vostro hosting WordPress Linux. Dopodiché basta scrivere con la tastiera e con attenzione le vecchie URL e le nuove. Ad esempio per inoltrare tutto il traffico di "pagina-uno.html" su "pagina-due.html" è sufficiente scrivere la seguente riga

redirect 301 /pagina-uno.html

Questa soluzione è all'apparenza molto semplice, in effetti non è complicato accedere al file ed inserire una stringa; basta prestare molta attenzione nello scrivere la regola, quindi non dimenticare lettere o segni di punteggiatura.

Plugin per creare un redirect su WordPress

Se creare un redirect manuale può spaventare qualcuno, con WordPress è possibile impostarne uno in modo automatico e con un paio di click. Si deve innanzitutto installare un plugin, e selezionare le pagine da modificare.

Plugin WordPress Redirection è ad esempio, uno dei plugin più installati su WordPress. Permette di impostare sia i redirect 301 sia gli errori 404. Attraverso questa estensione è possibile creare singole regole o addirittura redirect di gruppo, detti RedirectMatch; questa possibilità è molto utile nel caso si cambi l'indirizzo del sito WordPress verso un nuovo dominio e volete modificare una grande quantità di URL. In questo modo possiamo impostare un redirect in modo che le vecchie pagine facciano un reindirizzamento automatico verso il nuovo sito.

Redirect plugin per WordPress

Altri plugin che gestiscono i redirect sono Simple 301 RedirectsSafe Redirect ManagerSEO Redirection Plugin. Tutti facili da usare anche per chi non riesce o non vuole mettere mano al file htaccess.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *