Come impostare i redirect 301 se cambio il dominio

10 Febbraio 2020 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Hai appena cambiato il tuo dominio? Bene, allora devi assolutamente imparare a fare i redirect 301 prosegui la lettura.

Se sei capitato in questo articolo sei sicuramente alla ricerca di informazioni su come impostare i redirect 301 se cambi il tuo dominio. Sicuramente hai appena acquistato un dominio nuovo oppure sei in procinto di farlo ma prima di imbarcarti in questa nuova avventura vuoi sapere tutte le azioni necessarie per cambiare sito in modo perfetto e senza intoppi. Ti informiamo allora che sei capitato nel posto giusto. All’interno di questo articolo avrai modo di trovare tutte le informazioni necessarie per eseguire un perfetto cambio di dominio e impostare correttamente i redirect 301, prosegui la lettura.

Redirect 301 Cambio Dominio

Che cos’è un redirect 301?

Quando sentiamo parlare di redirect 301 o del suo acronimo r 301,1 stiamo parlando di un indirizzamento degli utenti, realizzato da noi, da un sito web verso un altro sito web. Ti ricordiamo che è un reindirizzamento permanente, quindi parliamo di un dominio verso un altro dominio che ha un codice di stato attivo.

Quando effettuare un redirect 301

Ci sono diversi momenti in cui il proprietario di un sito web si trova davanti la possibilità di dover effettuare un redirect 301. Il primo caso, che è anche il più diffuso, è il cambio del nome dominio.

Può succedere che dopo anni di attività si scelga di dare vita ad una nuova attività, oppure di cambiarne il nome per eseguire un restyling, o ancora di cambiare dominio per prenderne uno con un’estensione superiore e migliore. Nessuno ci vieta di farlo, anzi possiamo acquistare il dominio che più ci piace e dare vita al nostro nuovo sito web.

Cosa facciamo con quello vecchio? Se è un sito ben posizionato che genera un buon rank, che gli utenti visitano spesso e al quale noi abbiamo lavorato per anni buttarlo via non ne vale la pena. Possiamo infatti prendere tutto ciò che abbiamo creato all’interno di quel sito e riportarlo nel nuovo sito. Per farlo ci basterà eseguire un backup del sito web vecchio e caricare tutto sul nuovo sito. I vari pannelli di controllo infatti ci permettono l’esportazione di tutti i file che abbiamo su un sito per trasferirli in un altro attraverso l’importazione. Una volta eseguita l’operazione di trasferimento dovremo poi eseguire un redirect 301 per il sito stesso e per tutte le sue pagine.

Un altro possibile caso è quello di voler indirizzare tutto il traffico ottenuto da una nostra pagina web verso un’altra nostra pagina, e quindi anche in questo caso si esegue un redirect 301.

Un ulteriore caso può verificarsi quando abbiamo la necessità di indirizzare tutto il traffico ottenuto da un articolo ad un altro. Anche in questo caso possiamo effettuare un redirect.

Oltre questi tre casi ce ne sono molti altri, ma come abbiamo anticipato in questo articolo andremo a parlare di come eseguire un redirect 301 quando eseguiamo un cambio dominio.

Sei sicuro di voler cambiare il tuo dominio?

Per prima cosa prima di proseguire nella lettura ti invitiamo a porti una domanda, sei sicuro di voler cambiare il tuo nome dominio? Cambiare il dominio è un importante scelta da fare, non va infatti presa alla leggera. Ci sono molte considerazioni da fare prima di essere certi di volersi liberare dell’esistente dominio per uno nuovo.

Il primo tra tutti è legato a SEO, chi opera nel settore web marketing sa quanto tempo e impegno serve per permettere ad un sito web di posizionarsi all’interno di una SERP. Quindi prima di buttare tutto il lavoro svolto negli anni rifletti bene sulla tua decisione, può essere infatti che la scelta sia nata da una semplice fantasia e non sia essenziale per il tuo sito eseguire questo cambio. Se poi la tua decisione è già presa e vuoi effettuare il cambio di dominio allora ti invitiamo a proseguire nella lettura di questo articolo.

Redirect 301 Cambio Dominio Come Eseguirli

Perché eseguire un redirect 301

Una delle domande che più spesso ci sentiamo fare è: qual è l’utilità di eseguire un redirect 301? Ed ecco quindi che abbiamo scelto di darvi una risposta. Quando cambiamo dominio e trasferiamo sul dominio nuovo tutti i contenuti presenti all’interno di un sito web nuovo è necessario informare utenti e motori di ricerca che ci siamo trasferiti.

Ciò vuol dire che creeremo un reindirizzamento al nuovo sito web attraverso un apposito processo. Generalmente nella home page si lascia un avviso per gli utenti con scritto “ci siamo trasferiti questo è il nostro nuovo indirizzo web” oppure “ il sito è stato spostato” e qui poi abbiamo la possibilità di mettere in atto due diverse strategie:

  • Lasciare loro libera scelta se entrare nel nuovo sito web
  • Eseguire un redirect 301 che li porti direttamente al nostro nuovo sito web.

I vantaggi nell’eseguire questo processo sono diversi, tra i principali troviamo:

  • I motori di ricerca non identificheranno i contenuti presenti sul nuovo sito come duplicati perché li abbiamo prontamente avvisati, quindi non subiremo alcuna penalizzazione.
  • I motori di ricerca provvederanno, grazie ai redirect 301, a spostare tutto il traffico in entrata dal vecchio sito al nuovo sito.
  • Il motore di ricerca, Google ad esempio, provvederà a mantenere alto il nostro PageRank quindi non dobbiamo preoccuparci di essere penalizzati, di perdere autorità o visibilità. Però al tempo stesso non aspettarti di conservare il vecchio valore PageRank perché purtroppo, nonostante questa tecnica, i valori si abbasseranno leggermente rispetto ai parametri che avevamo nel vecchio sito.
  • Gli utenti avranno modo di continuare a trovarci
  • Scongiureremo l’eventuale comparsa dell’errore 404 che impedisce agli utenti di vedere i nostri contenuti quando questi sono stati cancellati o spostati altrove.

Quanto tempo è necessario per eseguire un redirect 301?

Stabilire il tempo per eseguire un redirect 301 è impossibile, ogni sito web è costruito in modo differente, se hai la necessità di spostare una o poche pagine è un lavoro che si può svolgere tranquillamente in poche ore o un paio di giorni al massimo. Quando parliamo di siti con un blog contenenti innumerevoli articoli allora la situazione si complica, non perché sia più difficile, perché ovviamente sarà richiesto molto più tempo e sarà difficile quantificare di quanto tempo abbiamo bisogno.

Come eseguire un perfetto redirect 301

Come ben saprai i siti web possono essere scritti utilizzando diversi tipi di linguaggio, e qui abbiamo raccolto le varie possibilità per eseguire il redirect 301 a seconda dei vari linguaggi disponibili. Per poter eseguire le modifiche necessarie è necessario avere accesso al linguaggio in cui è scritto il sito web, quindi alle stringhe di testo che determinano ogni particolare delle singole pagine. In genere troviamo questa sezione all’interno dei pannelli di controllo. Ecco la procedura corretta per eseguire un perfetto redirect 301 verso il nostro nuovo dominio a seconda del linguaggio che utilizziamo per il nostro sito web.

Se abbiamo WordPress e Hosting Linux

In questo caso, parliamo di reindirizzare link con WordPress o con Hosting Linux, possiamo optare per l’utilizzo di redirect personalizzato con file htaccess, una breve e semplice stringa di testo che reinderizzerà al nostro nuovo sito.

Redirect 301/vecchiositoweb.it http://www.nuovositoweb.it

Questa stringa di testo deve essere inserita prima della chiusura di </lfModule>

Se vogliamo invece accedere attraverso html allora dovremo accedere al pannello di controllo trovare le stringhe che riguardano l’header e andare ad inserire:

<META HTTP-EQUIV=Refresh CONTENT=”0; URL=http://www.nuovosito.it”>

Redirect 301 per chi ha un sito web in linguaggio PHP

In questo caso accediamo al pannello di controllo che ci permette di modificare il testo di linguaggio PHP e andiamo ad aggiungere questo script, attenzione a modificare le informazioni con le vostre personali:

<?php

Header( “HTTP/1.1 301 Moved Permanently” ); 

Header( “Location: http://www.nuovodominio.it” ); 

?> 

Lo script è necessario per reindirizzare la vecchia pagina web a quella nuova.

Redirect 301 per chi utilizza un linguaggio ASP

Se invece utilizziamo il linguaggio ASP, accediamo sempre tramite pannello di controllo ed anche qui facciamo particolare attenzione a cambiare tutti i dati.

<script runat=”server”>

private void Page_Load(object sender, System.EventArgs e)

{

Response.Status = “301 Moved Permanently”;

Response.AddHeader(“Location”,”http://www.nuovodominio.it”);

}

</script>

Redirect 301 in coldfusion

Questo genere di redindirizzamenti 301 sono adatti a chi ha un sito web scritto con linguaggio CFML ed inseriremo queste stringhe di testo:

<.cfheader statuscode=”301″ statustext=”Moved permanently”>

<.cfheader name=”Location” value=”http://www.nuovodominio.it”>

Redirect 301 con mod_rewrite

Questa soluzione richiede il modulo mod_rewrite e l’accesso ai file htaccess

<IfModule mod_rewrite.c>

RewriteEngine On

RewriteBase /

RewriteCond %{HTTP_HOST} !^nomesito\.it [NC]

RewriteRule ^(.*)$ [L,R=301]

Redirect /htaccess-url-redirect.html

</IfModule>

Redirect 301 nel caso in cui hai un vecchio sito migrato

Questo script andrà inserito all’interno dell’ htaccess del precedente dominio così da ottenere il reindirizzamento al nuovo sito web.

<IfModule mod_rewrite.c>

RewriteEngine On

RewriteRule ^/(.*)$ http://www.nuovosito.it/$1 [R=301,L]

</IfModule>

Possiamo eseguire i redirect da soli?

La risposta è assolutamente si! Possiamo infatti svolgere questo processo in completa autonomia se abbiamo voglia di imparare il procedimento, in alternativa possiamo trovare due soluzioni diverse:

  • Rivolgerci ad un professionista che lo eseguirà al vostro posto.
  • Utilizzare un plugin apposito per il redirect 301, in questo caso però bisogna essere certi di eseguirne l’installazione completa e che il plugin funzioni correttamente.

Conclusioni

Ora sei pronto a reindirizzare tutti i tuoi vecchi contenuti verso il tuo nuovo sito web. Assicurati di aver eseguito tutto correttamente tramite la tua personale google search console che ti permetterà di analizzare il sito e di sapere se c’è qualche problema o errore al suo interno, in questo modo potrai correggere l’eventuale sbaglio e terminare il processo. Una volta impostato i redirect verso il nuovo url potrai goderti i risultati del tuo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *