Le novità di SupportHost di Gennaio 2019

1 Febbraio 2019 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Recentemente abbiamo introdotto alcune novità per i nostri clienti. Cerchiamo di offrire un servizio hosting sempre più professionale e questo è possibile grazie all'aiuto dei nostri clienti.

Le novità di cui parliamo oggi sono appunto state applicate a seguito di suggerimenti da parte dei nostri clienti.

Vuoi aiutarci a migliorare o hai dei suggerimenti da darci? Contattaci e valuteremo le tue opinioni e se possibile useremo i tuoi consigli per migliorare il servizio in futuro.

Servizio di backup

novità SupportHost backup

Finora mantenevamo i backup dei clienti su dei server esterni. Venivano mantenuti 2 backup per ogni account, uno giornaliero ed uno settimanale.

Da questo momento manteniamo 30 backup giornalieri per ogni account, questo garantisce una maggior sicurezza. Vale a dire che se il sito di un cliente avesse un problema, ed il cliente se ne rendesse conto in ritardo, molto probabilmente avremmo un backup funzionante creato negli ultimi 30 giorni.

Inoltre fino ai primi giorni di gennaio 2019 il restore aveva un costo di 20€ per tutti gli account. Da questo momento i piani hosting semidedicato, hosting prestashop, hosting magento ed hosting reseller danno due restore gratuiti al mese. Purtroppo sui piani più economici non siamo in grado di offrire il servizio di restore gratuitamente.

Eliminazione delle spese di mora

Fino ad oggi, alle fatture in ritardo venivano applicate delle spese di mora dovuti al lavoro manuale per il recupero di un account scaduto. 5 giorni dopo la data di scadenza della fattura veniva aggiunta una mora pari al 10% del totale della fattura, con un minimo di 5€.

Avendo automatizzato il lavoro per il recupero di un account hosting scaduto è stato possibile eliminare completamente questa mora. Resta inteso che un pagamento in ritardo comporta comunque la sospensione automatica del servizio.

Rinnovo dei domini in ritardo

novità SupportHost recupero e rinnovo domini

Ogni registro ha le sue regole, ma tutti più o meno seguono la medesima procedura. Il giorno dopo la scadenza il dominio risulta offline (mostra delle pubblicità) e viene impostato in uno stato chiamato grace period. Durante il grace period il dominio può essere rinnovato senza costi aggiuntivi. Dopo alcuni giorni (che variano in base all'estensione) il dominio viene impostato in redemption period, ovvero viene cancellato.

Se il dominio viene cancellato si devono sostenere dei costi aggiuntivi per il suo recupero. Puoi avere maggiori informazioni sul processo leggendo questo tutorial.

Finora il processo non era automatizzato, vale a dire che il cliente pagava il rinnovo senza costi di mora, e manualmente veniva inviata una seconda fattura con i costi di recupero. Adesso il sistema aggiunge i costi per il recupero al momento in cui il dominio viene cancellato dal registro. In questo modo tutto il processo diventa automatico, con minore perdita di tempo per i nostri clienti e per i nostri operatori.

Miglioramento dei tutorial

novità SupportHost tutorial

Abbiamo rivisto e migliorato alcuni dei nostri tutorials. Adesso ogni tutorial ti offre la possibilità di esprimere un voto. Se voti in modo negativo ti viene richiesto di lasciare un commento (che sarà del tutto privato).

Il commento che lasci sarà inviato direttamente alla persona che ha redatto il tutorial, in modo che possa correggerlo (o renderlo più chiaro) in base alle tue indicazioni. Aggiorneremo i tutorial in 1-2 giorni lavorativi, e se lasci il tuo indirizzo email all'interno del commento ti scriveremo per avvisarti che è stato aggiornato come richiesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *